La Traduzione - Un ponte indispensabile per comunicare

La traduzione nasce, da un’esigenza pratica, ovvero dal bisogno di comunicare con chi utilizza un codice linguistico diverso dal nostro. 

Spesso però non ci si rende conto del grande valore della traduzione nella vita di ogni giorno, nelle relazioni internazionali, negli scambi culturali e anche nei rapporti interpersonali. 

E’ qui che entra in gioco il traduttore, o l’interprete, che studia e interpreta al fine di riportare correttamente nella lingua di destinazione il testo o le parole pronunciate dall’interlocutore.

In sostanza, tradurre è farsi garante della corretta trasmissione del significato del testo da una lingua all’altra, è capire il testo e ricomporlo per adattarlo alla lingua di destinazione, avendo massima cura della scelta lessicale.

In sostanza, tradurre è farsi garante della corretta trasmissione del significato del testo da una lingua all’altra, è capire il testo e ricomporlo per adattarlo alla lingua di destinazione, avendo massima cura della scelta lessicale.

Una buona traduzione è fondamentale perché approssimazioni possono dare adito a fraintendimenti, incomprensioni e in genere poca chiarezza, per esempio nei rapporti internazionali o nei manuali d’uso di macchinari e altri oggetti meccanici.

Essa caratterizza ed influisce sulla nostra vita quotidiana senza che noi ce ne accorgiamo: dai libri, alle etichette sui barattoli del cibo al supermercato, al commercio internazionale, al mantenimento della comunicazione e della pace a livello internazionale.

Possiamo quindi dire che la traduzione è importante perché crea ponti solidi tra culture che, altrimenti, sarebbero difficilmente in grado di comunicare, contribuendo all’interazione culturale in tutti i suoi campi.